Proprietà delle Shopper e delle Buste di Carta

Come distinguere le Shopper e le Buste di Carta e capirne le proprietà


Siete di fronte a tante Buste di Carta (o Shopper per gli anglofoni) e non riuscite cogliere la differenza dell'una con l'altra? Volete capire quali sono gli elementi fondamentali che ne identificano il valore?
In questo post vi daremo delle piccole indicazioni di base per identificare le principali caratteristiche di questi prodotti, così da consentirvi una scelta un po' più orientata.

La struttura di una shopper

Innanzi tutto partiamo dalla struttura. Così come per un capo di abbigliamento i tessuti e il cucito sono determinanti per il prezzo finale, così la struttura della shopper spesso ne determina gran parte del suo valore finale. Ma quali sono gli elementi fondamentali della struttura che occorre analizzare?

Partiamo da un numero inequivocabile: la grammatura del cartone con cui è costituita la busta di carta. Poiché nessun produttore vuole sprecare materiale, è chiaro che maggiore è questo numero e “meglio è”, ossia più sarà robusta e maggiore sarà la possibilità di soportare pesi.
Ci sono poi i manici, in carta ritorta (più economici) o in plastica oppure più rifiniti in cordone in cotone o nastri in tessuto o materiali similari. E' importante anche osservare come vengono fissati alla struttura, se incollati o con foro ed eventuale anello di protezione. A seconda dei casi di utilizzo i manici sono infatti il principale motico di rottura o di deterioramento della busta di carta.

Le nobilitazioni e le rifiniture

In realtà la parte fondamentale è rappresentata dalle rifiniture della struttura e dagli accessori, perchè sono tutti elementi aggiuntivi alla struttura di base ma fondamentali perché permettono di fare il salto di qualità fra una shopper normale e una shopper della linea lusso .
Innanzi tutto il cartone aggiunto per rinforzare la base e quello per il risvolto nella parte alta della busta di carta è fondamentale per la robustezza dell'intera struttura.
Altro elemento è la plastificazione della carta, che può essere lucida e opaca. Se fate caso, la maggior part dei negozi di abbigliamento di un certo rilievo e le oreficerie, hanno tutte shopper plastificate.
Infine c'è la stampa, la tematica è assai complessa e dedicheremo degli articoli appositi, vi invitiamo quindi a seguire i prossimi post su questo argomento.